Dash cam come funziona e come si monta

Dopo averti parlato per grandi linee di cos’è una dash cam, continuiamo ad approfondire questo argomento, questa volta però vediamo la dash cam come funziona.

Rispondere alla domanda cos’è una dash cam e a cosa serve, è stato abbastanza semplice. Per capire come funziona però sarà necessaria un po’ di attenzione in più. Se hai 5 minuti di attenzione da dedicarmi, cercherò di spiegare nel modo più semplice e dettagliato possibile la dash cam come funziona.

Dash cam come funziona la raccolta delle immagini

Dash Cam come funziona

Come ho già detto in precedenza, le telecamere da cruscotto per svolgere a dovere il loro compito devono essere montante sul cruscotto (o sul parabrezza) ed essere rivolte verso l’esterno della vettura. Chi però vuole eccedere in sicurezza può anche decidere di posizionare un secondo dispositivo sul lunotto, in questo modo avrà una copertura più ampia su ciò che circonda la vettura. Ti ricordo che la funzione principale è quella di registrare le immagini di ciò che accade all’esterno della vettura.

Una volta che la dash cam viene posizionata, si dovrà collegare all’alimentatore della macchina. La registrazione delle immagini parte in automatico una volta che l’auto viene messa in moto e la registrazione solitamente si ferma quando si spegne la macchina. I dati raccolti vengono salvati su di una scheda di memoria (la cui capacità varia da modello a modello). Una delle funzioni più interessanti di queste telecamere riguarda proprio l’archiviazione. Dal momento che i dati vengono salvati continuamente, la memoria si riempe in breve tempo. Per far fronte a questo potenziale problema, le dash cam sono pensate per sovrascrivere in automatico sopra i dati più vecchi.

Come ho già detto la dash cam non sono tutte uguali. Quello descritto qui sopra è il procedimento generico e valido per tutti i modelli. Una spiegazione universale in senso stretto di come funziona una dash cam  però non la si può dare. In base al modello difatti può differire il funzionamento o meglio, possono cambiare le funzioni di cui è dotata. Questo implica alcune piccole differenze rispetto a quanto descritto, ad esempio potreste avere la possibilità di continuare a registrare anche a macchina spenta.

Come montare una dash cam

Una volta capito la  dash cam come funziona e visto che non tutte le dash cam sono uguali in tutto e per tutto, vediamo come si montano. i passaggi sono semplici per cui chiunque ci può riuscire in pochi minuti.

Per montare questo device non è necessario apportare alcun tipo di modifica al veicolo. La telecamera difatti è un corpo estraneo alla vettura ed indipendente da essa, che si aggancia al parabrezza e si alimenta tramite l’impianto elettrico dell’automobile.qui di seguito riporto le varie operazione per montare correttamente il device:

  • inserire scheda di memoria nella telecamera
  • agganciare la dash cam al sistema di supporto
  • fissare il supporto a: parabrezza, cruscotto o sul retro dello specchietto retrovisore
  • collegare il cavo dell’alimentazione (una estremità alla telecamera e l’altra alla presa accendisigari)

Nel caso in cui avete tra le mani un modello dual camera allora la procedure è leggermente diversa. Le dual camera come si intuisce dal nome si compongono di due telecamere. Una va messa come al solito sul parabrezza come, descritto sopra, e l’altra o sempre sul parabrezza ma rivolta verso l’interno o sul lunotto. Per montare la seconda dash cam dovrete collegare la secondaria a quella principale che è stata posizionata sul cruscotto.

Conclusioni

In conclusione si può dire che la dash cam funziona un pò come una scatola nera ma con il vantaggio di poter avere anche il supporto delle immagini. Se sono riuscito nel mio intento, adesso dovresti aver capito la dash cam come funziona ed essere anche in grado di montarne una qualora dovessi decidere di acquistarla.

 

 

 

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x