Stai leggendo
Samsung lavora per introdurre un sistema antifurto per i propri dispositivi
0

Samsung lavora per introdurre un sistema antifurto per i propri dispositivi

di Gennaro Gemito18 giugno 2013
Condivisioni

Il tema sicurezza sta diventando un capitolo molto importante per i vari produttori che affollano il settore dei dispositivi mobili, sia dal punto di vista della protezione dei dati degli utenti da attacchi esterni, ma anche dalla possibilità di recuperare dati dal un dispositivo che viene rubato. Quest’ultima è una situazione che è in continua crescita con il numero dei furti che è in continuo aumento. Per contrastare questo fenomeno, dopo Apple anche Samsung è al lavoro su un nuovo sistema antifurto per i propri dispositivi.

Come accennavamo in premessa, il problema dei furti di smartphone sta subendo una forte escalation, sopratutto in paesi come l’America in cui si sta creando un vero e proprio mercato nero in cui vengono rivenduti i dispositivi rubati. Le varie case produttrici stanno lavorando quindi a nuovi metodi per cercare di prevenire e ridurre questi furti e Samsung è tra queste. La soluzione anti-furto a cui sta lavorando il produttore coreano è molto simile a quella già in funzione sui device Apple da anni, si tratterebbe un servizio simile a find my phone che permette di bloccare il telefono in remoto, mandandolo in una sorta di brick e non permettendo quindi al ladro di riutilizzare il dispositivo ed avere accesso ai dati personali dell’utente.

L’idea non rappresenta una grossa novità nel settore, ma considerando il sempre crescente numero di dispositivi Samsung in circolazione è sicuramente una buona notizia per tutti gli utenti.

 

 

Condivisioni
Descrizione autore
Gennaro Gemito
Gennaro Gemito
Studente presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Salerno,appassionato di tutto ciò che circonda il mondo della tecnologia,nel 2011 spinto da questa passione decido di avviare questo progetto racchiudendo al suo interno tutte le ultime notizie Geek !