• Samsung Galaxy S4: guida all’installazione di una recovery modificata

    Oggi andremo a vedere una nuova guida che permette l’installazione di una recovery modificata sul nuovo Samsung Galaxy S4, procedura che non permette di cambiare la ROM ne tantomeno di avere i permessi di root sul dispositivo, ma bensì solo lo scopo di poter installare delle recovery in grado di ospitare ROM di terzi o modifiche particolari. Andiamo a vedere i passaggi che potremo effettuare sul modello italiano i9505 del dispositivo Galaxy S4.

  • Installare la ROM Paranoidandroid su Galaxy S3

    Ormai con l’uscita del Galaxy s4, il prezzo del Galaxy s3 è andato via via calando. Chiaramente anche per questo sono aumentati gli acquisti nell’ultimo periodo.  Sul Samsung Galaxy S3 è possibile installarvi molte Rom cucinate tra cui la Paranoiandroid. Oggi è proprio della Paranoid che vi vogliamo parlare, adatta soprattutto a chi vuole avere la totale personalizzazione del proprio device. Infatti questa ROM è diventata famosa grazie all’ “Hybrid Engine” che consente di modificare l’ interfaccia dei nostri dispositivi in stock, tablet o phablet, modificare i colori, modificare le applicazioni e il loro layout e tanto altro.

  • galaxy-note-8

    Samsung Galaxy Note 8.0: ecco il ToolKit per Root, Recovery e modifiche complete

    Per chi ha appena acquistato o intende acquistare nelle prossime settimane e mesi il nuovo tablet Samsung Galaxy Note 8.0 arrivano buone notizie per quanto attiene la comunità di mod XDA. E’ infatti stato rilasciato il primo Toolkit per tale nuovo tablet che permette di effettuare le procedure di root, recovery e tutte le modifiche complete che permettono la gestione completa del dispositivo. Il software è compatibile con Windows e permette di effettuare vari tipi di modifiche in modo facile ed intuitivo.

  • RecoverX

    RecoverX il programma per installare custom Recovery

    Uno sviluppatore del team XDA ha portato avanti in maniera privata lo sviluppo di un nuovo programma denominato RecoverX che permette l’installazione di custom recovery in maniera molto semplice. Il programma è compatibile con una vasta gamma di dispositivi, e prevede il collegamento del proprio device al PC, con ovviamente tutti i driver di fastboot installati, e da qui sarà possibile selezionare marca e modello del proprio smartphone o tablet con il programma RecoverX che andrà a fornire l’installazione di una custom recovery tra ClockWorkMod, Amon-Ra ed xRecovery.