Stai leggendo
Videogiochi e cinema: un binomio davvero vincente?
0

Videogiochi e cinema: un binomio davvero vincente?

di botz28 ottobre 2013
Condivisioni

Il mondo dell’arte è come un immenso pianeta in cui esiste un gran numero di Paesi. Ci sono continenti abitati da libri e da scrittori che questi libri li scrivono e da lettori che questi libri li leggono e ci sono anche ampie distese popolate invece da cd musicali e da cantanti che queste melodie le creano e appassionati ascoltatori che non fanno altro che sentirle come se non ci fosse un domani. Un’arte che talvolta viene sottovalutata è probabilmente l’arte che sta dietro la realizzazione di un videogioco: eppure un videogame per consolle di gioco è comunque un piccolo capolavoro di intrattenimento che punta a regalare a chi decide di acquistarlo uno speciale divertimento.

eric-hirshberg-atvi

È anche vero che il mondo della tecnologia in generale e, in particolar modo, quello dei videogiochi, a volte è un mondo dove si creano strani legami: vogliamo parlare della moda di trasporre sul grande schermo avventure orchestrate su piattaforme di gioco? Del trend  di far diventare film dei videogiochi ne ha parlato per esempio Eric Hirshberg che ha una precisa opinione in merito: secondo lui, infatti, i videogiochi non sono fatti per essere trasformati in film e pertanto sarebbe meglio puntare sì a migliorarne sempre più grafica e altri elementi  ma sempre badando bene a non snaturarli.

Condivisioni
Descrizione autore
botz